come una volta

Conte

Oggi Antonio Conte è tornato a Vinovo, come faceva una volta. Per la prima volta da quando ha rassegnato le sue dimissioni, lo scorso 15 luglio, da allenatore della Juventus,  ha varcato il cancello di del centro sportivo.

Ad accoglierlo ha trovato tutta la dirigenza del club bianconero, senza rilasciare dichiarazioni, il CT della Nazionale, si è intrattenuto a parlare con i suoi ex colleghi e datori di lavoro. Dopo ha raggiunto la squadra che si allena agli ordini di Max Allegri. Proprio come un anno fa o quasi.

Come tifoso non posso che esserne contento, ma sono contento anche del nuovo allenatore che continua la tradizione di Conte tenendoci… Allegri.

Annunci

One thought on “come una volta

  1. E si, proprio come una volta, come sempre:

    Contrordine, lo stage azzurro da lunedì a mercoledì prossimo a Coverciano è ufficialmente cancellato dall’agenda del ct Antonio Conte. Motivo? Troppi i tentennamenti dei club nel concedere i propri giocatori alla tre giorni di lavoro della Nazionale, una frenata, inaspettata, che ha portato Conte a scegliere di non insistere sulla sua strada.

    La Juve, da sempre, si era detta contraria all’iniziativa richiesta dal ct azzurro perchè, in questa fase della stagione, i molteplici impegni non sono un buon alleato per gli interessi dell’Italia del pallone. Ma se il club bianconero ha sempre giocato a carte scoperte, quello che ha lasciato di stucco l’allenatore della Nazionale è stato l’atteggiamento di tutte quelle società che, dopo un primo sì agli stage, hanno tirato indietro la gamba. «In questo modo – ha sottolineato Conte – la tre giorni di lavoro rischiava di non essere utile all’Italia, ma anche ai club. Mi auguro, però, che da qui in avanti si riesca a trovare un equilibrio…».

    Niente convocazioni, dunque. Nessun esperimento azzurro a Coverciano da lunedì a mercoledì: ancora una volta l’idea di inserire in calendario una finestra per aiutare il lavoro della Nazionale è naufragata. Negli ultimi anni era già accaduto sotto la gestione Prandelli, adesso tocca a Conte, con l’ex tecnico della Juve particolarmente deluso dal comportamento della gran parte dei club del nostro campionato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...